Le fondazioni più ricche della Svizzera

Lingua originale dell'articolo: Tedesco

Secondo Swissfoundations.ch, il patrimonio complessivo delle fondazioni di beneficenza svizzere ammonta a circa 100 miliardi di franchi svizzeri. Ma come sono detenuti questi beni e come sono stati generati? Nell'ambito della ricerca per la lista TOP 750 di fundraiso.ch, che da anni riassume le fondazioni di beneficenza più ricche, vorremmo dare un'occhiata più da vicino ad alcune cifre e informazioni di base:

La "Top 3" delle fondazioni più ricche

La Jacobs Foundation è spesso citata come la fondazione più ricca della Svizzera. Secondo le informazioni riportate sul suo sito web, ha un patrimonio di fondazione di 7 miliardi di franchi svizzeri. Queste attività sono detenute sotto forma di varie partecipazioni, che sono detenute da Jacobs Holding AG, che a sua volta appartiene alla fondazione. Ad esempio, Jacobs Holding AG ha partecipazioni in Barry Callebaut, COGNITA e Colosseum Dental Group.

Anche la Fondazione Ernst Göhner ha un patrimonio stimato (prudentemente) in 7 miliardi di franchi. Questo include una partecipazione del 10,7% nel gruppo danese DSV. Altri beni, secondo l'elenco di Wikipedia, sono: "Una società interamente controllata dalla fondazione, EGS Beteiligungen AG, detiene dal 1988 una partecipazione del 10 per cento in Wasserwerke Zug AG, dal 2005 una partecipazione del 40 per cento in FAES AG a Wollerau, dal 2007 una partecipazione del 40 per cento nel produttore di optoelettronica CEDES Holding, dal 2009 una partecipazione del 40 per cento nel produttore di parquet Bauwerk Parkett, dal 2010 una partecipazione del 24 per cento nel produttore di forniture per ufficio Biella e dal 2010 una partecipazione del 40 per cento, da ultimo come azionista di maggioranza, nel produttore svizzero di biciclette elettriche leader di mercato BikeTec (marchio: Flyer). Sono presenti anche partecipazioni in Huber+Suhner, nella VP Bank del Liechtenstein e in altre società. Inoltre, la Fondazione possiede più di 200 proprietà e partecipazioni in società immobiliari, principalmente nell'area di Zurigo ma anche all'estero, riunite nella controllata Seewarte Holding AG." Fonte: Wikipedia.

Poiché la sola partecipazione in DSV ha un valore attuale di 5,7 miliardi di franchi, è possibile che la Fondazione Ernst Göhner debba essere annoverata tra le fondazioni più ricche.
La Fondazione Ernst Goehner agisce liberamente con i suoi investimenti e le sue partecipazioni e di conseguenza non è esente da imposte, anche se potrebbe certamente richiederlo per la parte di beneficenza delle sue attività.

La Sandoz - Fondation de Famille detiene il 3,45% del capitale azionario di Novartis attraverso la sua Emasan AG e quindi oltre 6,6 miliardi di franchi svizzeri secondo l'attuale prezzo delle azioni. La fondazione è una fondazione di famiglia (non una fondazione di beneficenza), ma è impegnata anche in settori quali l'innovazione, la scienza, la cultura, ecc. Una panoramica delle varie fondazioni Sandoz è disponibile qui.

Esempi di altre fondazioni ricche

La Fondazione Dr. Stephan à Porta è stata fondata da Stephan à Porta. È nato a Danzica il 24 aprile 1868. I suoi genitori, pasticceri della Bassa Engadina, si erano trasferiti all'estero e lì avevano raggiunto una certa prosperità. Stephan à Porta è diventato avvocato e ha aperto un proprio studio legale a Zurigo in giovane età. Spinto dal boom edilizio, nel 1892 acquistò insieme al fratello un terreno edificabile a Zurigo-Aussersihl e vi fece costruire tre case, che vendette con profitto. Fino alla seconda guerra mondiale, Stephan à Porta costruì diverse centinaia di case nella città di Zurigo. Dopo lo scoppio della guerra, decise di trasferire la maggior parte dei suoi beni privati - 144 case con circa 1300 appartamenti (il valore assicurativo delle proprietà ammonta a 409 milioni di franchi svizzeri (alla fine del 2017)) - a una fondazione. Per saperne di più sulla Fondazione Dr. Stephan à Porta, si veda l'intervista con l'attuale direttore generale, Armin Isler.

La Ethereum Foundation, che nel frattempo ha intrapreso anche attività di prestito, detiene almeno 400 milioni di franchi svizzeri in "asset under management" all'attuale tasso di cambio di Ethereum ed è considerata una novità tra le fondazioni più ricche.

La Fondazione Jakob ed Emma Windler detiene un patrimonio costituito in particolare da azioni Novartis. Solo questi hanno un valore di 600 milioni di franchi svizzeri. In totale, l'intero patrimonio ammonta a 1,1 miliardi di franchi svizzeri. La fondazione documenta dettagliatamente sul suo sito web come è nato il suo patrimonio. In termini di contenuti, la fondazione sostiene individui, ma anche istituzioni culturali, piccole imprese o organizzazioni no-profit. Il sostegno della Fondazione Jakob ed Emma Windler è limitato al Cantone di Sciaffusa e a Stein am Rhein. La fondazione è anche alle prese con un problema raro. Ha più soldi di quanti ne possa spendere. Avrebbe a disposizione 35 milioni di franchi all'anno, che potrebbe utilizzare per gli scopi della fondazione. L'anno scorso, tuttavia, sono stati stanziati solo poco meno di 11 milioni. Per affrontare questo problema, la Fondazione ha lanciato un'offensiva di trasparenza. È stato creato un sito web e sono stati resi noti i beni. Ora la fondazione spera di ricevere altre richieste di finanziamento da Stein am Rhein e Sciaffusa.

La Fondazione Kühne detiene attualmente il 4,7% di KÜHNE + NAGEL INTERNATIONAL e quindi un capitale sociale di circa 1,5 miliardi di franchi svizzeri. La fondazione ha realizzato un volume di finanziamenti di 30 milioni di franchi svizzeri nel 2020. La fondazione dice di sé: La Fondazione Kuehne opera prevalentemente come fondazione operativa. Persegue i propri obiettivi non tanto attraverso il sostegno a terzi, quanto piuttosto con la creazione di progetti e programmi propri, che gestisce e attua in prima persona, talvolta in collaborazione con organizzazioni partner. Ciò è particolarmente vero nelle due principali aree di finanziamento della logistica e della medicina. La Fondazione Kühne gestisce i suoi progetti con un approccio formativo e sostenibile, oltre che con un elevato grado di consapevolezza dei costi e di rispetto del budget in strutture snelle.

La Fondazione Leopold Bachmann ha un ampio portafoglio di appartamenti. Secondo i media, attualmente possiede almeno 1700 appartamenti. Anche il valore di mercato di questi asset dovrebbe essere vicino al miliardo di franchi.
Leopold Bachmann è nato nel 1933 in Tirolo ed è il fondatore e presidente onorario della Fondazione Leopold Bachmann. Il sito web della fondazione riporta le seguenti informazioni sul fondatore: Fin da giovane è stato attratto dalla Svizzera. Inizialmente impiegato come ingegnere, dopo qualche anno il suo percorso lo ha portato a lavorare in proprio come costruttore. Processi efficienti e metodi di costruzione standardizzati hanno posizionato i suoi edifici residenziali con un buon rapporto qualità-prezzo a Zurigo e dintorni. Nel 1997, Leopold Bachmann ha conferito alcune delle sue proprietà alla Fondazione Leopold Bachmann. Ancorato alla propria biografia, Leopold Bachmann aveva il desiderio di dare ai giovani di tutto il mondo l'opportunità di essere istruiti e quindi di crearsi un buon futuro. Oggi l'utile netto finanzia le attività di promozione della Fondazione.

La Fondazione Metrohm detiene il Gruppo Metrohm, il cui valore aziendale è difficile da quantificare e, secondo le ricerche, ammonta ad almeno diverse centinaia di milioni di franchi svizzeri. Ulteriori informazioni sulla fondazione e su Bertold Suhner sono disponibili qui.

Fondazione Ursula Ströher - La fondatrice è un'ereditiera del Gruppo Wella. Secondo le ricerche, la fondazione detiene diverse proprietà nell'area di Basilea attraverso il family office Univest, tra gli altri. Al più tardi dalla vendita della maggioranza azionaria di Wella al gigante americano Procter & Gamble per 6,6 miliardi di euro nel 2003, le famiglie eredi Ströher e Pohl hanno avuto a disposizione grandi quantità di capitale. E il family office, Univest di Basilea, lo ha investito in immobili a Basilea. (Fonte: bzbasel.ch)

Esempi di importanti fondazioni con impatto regionale

La Fondazione August Weidmann Welfare, con sede a Thalwil, è stata fondata nel 1930 con un capitale iniziale di 6,6 milioni di franchi svizzeri. Nel corso della sua esistenza, ha distribuito più di 25 milioni di franchi svizzeri. Sostiene istituzioni caritatevoli e persone bisognose nel Cantone di Zurigo. Tra le altre attività, possiede proprietà nella regione di Thalwil, documentate sul sito web.

La Fondazione Paul Josef Jenni sostiene lavoratori o artigiani nei cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna attraverso borse di formazione. La fondazione dispone di un considerevole portafoglio immobiliare, documentato qui. Si tratta di 25 immobili, il cui reddito consente di ottenere ogni anno premi per circa un milione di franchi. A causa del basso profilo della Fondazione e dello scopo definito in modo ristretto, la Fondazione riceve troppo poche domande che corrispondono allo scopo della Fondazione(per saperne di più, leggi qui). Per contrastare questo fenomeno, la Fondazione ha avviato diverse misure.

La Fondazione Georg H. Endress detiene una partecipazione del 4% nell'azienda Endress+Hauser, che genera circa 3 miliardi di franchi svizzeri di fatturato e impiega oltre 14.000 persone. Oltre ad altre attività di beneficenza, la fondazione aiuta i giovani a iniziare la loro carriera. È inoltre impegnata nella cooperazione transfrontaliera nella regione di Basilea.

La Fondazione Daetwyler è indispensabile per il Cantone di Uri. L'anno scorso ha distribuito 1,8 milioni di franchi svizzeri per progetti a Uri e dintorni. La fondazione è in crescita e, secondo le sue stesse informazioni, ha un patrimonio che è aumentato nel corso degli anni. La fondazione ha anche investito nella propria digitalizzazione. Da allora, il modulo di domanda può essere compilato digitalmente sul sito web.

La Fondazione Baugarten di Zurigo distribuisce in media circa 5 milioni di franchi svizzeri di fondi ogni anno. Di questi, oltre l'80% si trova nella città di Zurigo. Baugarten Zürich sostiene progetti nei settori dell'assistenza sociale, della cultura e della scienza, principalmente nel cantone e nella città di Zurigo. Il sito web afferma che: Il patrimonio immobiliare di Baugarten Zurich, costituito da immobili residenziali e a uso misto, che dal 1990 era stato, tra l'altro, una fonte di reddito per il finanziamento, stava diventando sempre meno redditizio. Il carattere di investimento previsto rischiava di andare perduto, e con esso i fondi per i premi. Il ricavato della vendita è stato trasferito alla fondazione. In questo modo, Baugarten Zurich ha dato un chiaro segnale per la sua prassi di finanziamento e ha concentrato le sue energie sullo scopo della fondazione, in pieno spirito dei suoi fondatori. Gli immobili commerciali di Bahnhofstrasse 3 e Fraumünsterstrasse 17 e 19 sono rimasti in possesso della fondazione.

Esempi di fondatori famosi e delle loro fondazioni meno conosciute

Secondo Forbes, il miliardario che si è fatto da solo Willy Michel ha una fortuna di circa 2 miliardi di franchi svizzeri. La Fondazione Willy Michel lavora per preservare e promuovere l'opera di Franz Gertsch e di altri artisti presso il pubblico.

La FREY CHARITABLE FOUNDATION (FCF) è stata fondata dal miliardario Rainer-Marc Frey. Il FCF opera secondo il principio imprenditoriale che è stato decisivo per il successo di Rainer-Marc Frey. La FCF sostiene principalmente le persone svantaggiate ad assumere con successo la responsabilità della propria vita. Se nel primo decennio della sua esistenza la FCF era attiva in diversi Paesi del mondo, da allora si è concentrata soprattutto in Africa e in Svizzera. In Africa, la FCF si concentra sul sostegno a imprenditori sociali di spicco in diverse aree tematiche.

La Fondazione Guido Fluri è stata fondata da Guido Fluri, che ha un patrimonio stimato tra i 250 e i 300 milioni di franchi svizzeri. Secondo il suo sito web, la fondazione si impegna come segue:"Tutti i progetti lanciati dalla fondazione mirano a migliorare profondamente la situazione di vita delle persone colpite: Rafforzare le famiglie affinché i bambini crescano in un ambiente privo di violenza. Promuovere la trasparenza e il progresso della medicina, in modo che le persone affette da un tumore cerebrale raro abbiano le migliori possibilità di guarigione. Creare comprensione affinché le persone con schizofrenia possano partecipare alla nostra società."

Ogni anno vengono istituite circa 250-350 nuove fondazioni.

Il numero di nuove fondazioni è in aumento, sebbene negli ultimi anni siano aumentate anche le liquidazioni. In base alla struttura della popolazione, si può ipotizzare che molti baby boomer senza figli utilizzeranno i loro beni per scopi caritatevoli in un modo o nell'altro. Come fondazione propria o come lascito/dotazione a istituzioni esistenti. Il settore delle fondazioni si arricchirà probabilmente di molti donatori interessanti.

Ulteriori informazioni?

Le informazioni sulle altre fondazioni possono essere consultate come abbonati premium o ottenute tramite i nostri elenchi di dati.

Pubblicato in Fondatori, Fondazioni Svizzera

Lascia un commento